sei in: lifestyle
archivio

Pirelli 2009, il Calendario in anteprima

pubblicato Mercoledì 04 Giugno 2008
Pirelli 2009, il Calendario in anteprima

GUARDA LA GALLERY CON IL BACKSTAGE DEL CALENDARIO

GUARDA IL VIDEO DEL CALENDARIO PIRELLI 2009

In anteprima esclusiva su Vanity Fair in edicola (n.23/2008) Peter Beard scatta le foto per il Calendario Pirelli 2009. Giovanni Audiffredi è andato sul set in Botswana, dove ha incontrato il fotografo e le sette meraviglie: Mariacarla Boscono, l'unica supermodel italiana e le altre top (Malgosia Bela, Daria Werbowy, Randal Moore, Lara Stone, Emanuela De Paula e Isabeli Fontana).

Mariacarla, regina degli elefanti
Ninfee dai fiori giganti, bianchi striati di rosa, dolci e ottimi da mangiare, e poi foreste di papiri, zanzare, libellule, coccodrilli affioranti, caldo secco, le antilopi dei canneti pronte a balzare per un nulla, le aquile pescatrici che si tuffano sui pesci gatto: fa presto a salire la febbre dell'Africa. Gli ippopotami gorgogliano nell'acqua, aggressivi e pericolosissimi nonostante l'aspetto "simpatico", killer invisibili che si nascondono nell'arcipelago di zattere erbose e fossi scavati dal delta. Di notte il loro passo pesante ha fatto tremare le rive del fiume e i nostri materassi. Il giorno prima c'è stato l'assalto dei babbuini, che hanno messo in fuga le cameriere. Ci sono voluti gli spari in aria per cacciarli.

"In Africa non si può commettere errore peggiore che rimanere stregati dagli animali. L'ho imparato passando l'adolescenza in Kenya, dove papà aveva trasferito tutta la famiglia. Sono lì, a pochi passi, veri, superbi, liberi, ma soprattutto involontariamente pericolosi. Se li conosci li temi: solo la paura ti salva", racconta Mariacarla Boscono, l'unica italiana tra le sette modelle che hanno interpretato questo Pirelli.

Nuda, penzolante da una zanna di Cathy, poi gettata a terra, con l'elefante sdraiato a fianco, e in ginocchio a farsi schizzare di melma da due pachidermi che compiono balzi a un metro da lei, la modella romana si è sottoposta a un tour de force. Con qualche momento di crisi: "Peter ha trovato la carcassa squarciata, ormai in decomposizione, di un grande uccello d'acqua. E si è esaltato per quella natura morta. Con Daria e Malgosia (cognomi Werbowy e Bela, nazionalità polacca, professione modelle ai vertici delle classifiche, ndr) ce la siamo palleggiata. Il puzzo era insopportabile. Alla fine abbiamo chiesto al medico del balsamo di tigre da palmare sotto le narici per evitare i conati".

Per Mariacarla Boscono questo è il terzo Pirelli, nel 2003 con Bruce Weber era una delle sirene di Amalfi, nel 2004 con Nick Night ha posato in studio, e la differenza la spiega con un aneddoto: "Al tramonto stavamo tornando al campo in jeep, io e Daria ridevamo ripensando alle follie del set, quando vediamo uno, poi due, poi tre leoni, tra i cespugli,  sulla strada. La guida si ferma, la carovana si blocca. Siamo stati un'oretta immobili, ormai nel buio, circondati da undici leoni. Un interminabile reciproco gioco di sguardi. E un affascinante senso di impotenza: e credo che le fotografie saranno pervase da questo brivido".

Continua a leggere il servizio esclusivo  su Vanity Fair
(n. 23/2008). Foto di Costantino Ruspoli.

 
Vota 12345 (44 voti)
 
Commenti 3 commenti

NINO (24/12/2008 ore 16.56)
NINO UN'OPERA D'ARTE .... COME AL SOLITO DEL RESTO

Margherita (20/12/2008 ore 18.35)
stupendo!

VIVIANA (26/06/2008 ore 18.09)
DAVVERO SUGGESTIVO

aggiungi un commento

INVIA


Vai alla pagina di abbonamento